1. Vai direttamente al menu principale
  2. Vai direttamente al contenuto
  3. Vai direttamente al menu di destra
Home Osservatorio delle Biodiversità

CONVEGNO SUL TURISMO E LE AREE PROTETTE

Osservatorio della Biodiversità
There are no translations available.

Il Parco scrigno di Biodiversità

 

osservatorio regionale biodiversitàIl Parco Naturale della Gola della Rossa e di Frasassi rappresenta un vero scrigno di biodiversità con 105 specie di uccelli nidificanti delle 124 presenti in Provincia di Ancona, 39 specie di mammiferi, 29 di rettili e anfibi e oltre 1000 specie di flora. Questo patrimonio naturale candida l'area protetta alla conduzione dell'osservatorio regionale per la biodiversità, sotto l'egida della Regione Marche.

Sono presenti come specie nidificanti principali:
- l'Aquila reale: l'unica coppia della Provincia di Ancona vuole fare un bel regalo al Parco con l'involo di un piccolo, che ha quasi due mesi di età e si involerà nei cieli del parco alla fine di luglio 2007..
- il falco Lanario con 3 coppie nidificanti specie rara e minacciata in Italia
- il falco Pellegrino con 7 coppie nidificanti
- il rondone Maggiore con 10-15 coppie
- il Codirossone ed il Passero Solitario
- l’Airone cenerino e Nitticora con una coppia (ciconiformi)
- Martin Pescatore con almeno 3 coppie (coraciformi) e Merlo Acquaiolo (passeriformi) almeno 5-6 coppie
- Biancone (accipitriformi) che dal 2005 nidifica nel Parco con l’involo di uno juvenilis all’anno, prima nidificazione accertata da almeno 100 anni nella provincia di Ancona.
- Nibbio reale, una coppia reintrodotta nel 2001nel Parco nidifica regolarmente involando due juvenilis all’anno
- Gufo reale (strigiformi) nidifica nel parco con una coppia.
- Astore, due coppie
Inoltre nel Parco c’è la presenza costante di almeno due gruppi familiari di Lupo, composti ognuno dai due adulti (maschio e femmina alfa) e dai giovani dell'anno, che utilizzano territori anche esterni al Parco, alimentandosi per un 80% di cinghiale.

Inoltre le colonie di Pipistrelli del Parco sono tra le più importanti d'Europa, con oltre 12.000 Miniotteri, presenti sia in siti di svernamento che in nurserymappa biodiversità riproduttive.

Tra gli anfibi vi sono 3 stazioni riproduttive di Salamandrina dagli occhiali e alcune stazioni di Tritone italico, specie rare e minacciate di estinzione in Italia.

Tutto questa grande biodiversità è tutelata dall'area protetta anche attraverso S.I.C. - Siti di Interesse Comunitario e Z.P.S. - Zone di Protezione Speciale, stabilite dalla direttive 79/409/CEE della Unione Europea.

Per quanto riguarda gli habitat floristici prioritari di conservazione nel Parco a livello europeo vi sono le praterie a FESTUCO-BROMETALIA con splendida fioritura di orchideee e THERO-BRACHIPODIETAE, presenti nelle praterie di monte Valmontagnana, Poggio S. Romualdo, monte Murano, monte Scoccioni e monte Pietroso, fondamentali per i mammiferi e per gli uccelli del parco.

Per biodiversità si intende la varietà di organismi viventi e la variabilità che esiste tra di essi, sia fra i sistemi ecologici in cui vivono. La nozione di biodiversità ha aperto la strada alla consapevolezza che la conservazione della diversità biologica non può essere attuata senza l’integrazione profonda dei temi della conservazione biologica scientifica con quelli dell’ecologia del paesaggio.

 
 

Amministrazione trasparente

Comunità Montana dell'esino-frasassi

Comunità Montana dell'esino-frasassi

 

Terre Gentili

Portale delle Terre Gentili

 

Laboratory of environment and landscape

Enter Site

Frasassi ' Caves

Frasassi-Le grotte

Accessibility

Sito realizzato da STEP sas    valid XHTML and CSS.